ORMONI FEMMINILI

Effettuiamo i test in collaborazione con il laboratorio diagnostico MEDICARE Plus.

Test ormonali effettuati su campioni di saliva: estradiolo, testosterone e progesterone.

 

1. Ormoni femminili: informazioni generali
Gli ormoni che maggiormente contribuiscono al mantenimento dell'equilibrio ormonale nell'organismo femminile sono il testosterone, l'estrogeno (estradiolo) e il progesterone. Il testosterone influisce in modo fondamentale sul desiderio sessuale e sul mantenimento di una normale massa muscolare. Negli uomini è più significativo il calo del testosterone dopo i 50 anni, mentre nelle donne è più pericoloso l'aumento dei livelli di questo ormone, che può portare allo sviluppo della sindrome dell'ovaio policistico.

o    L'estradiolo fa parte della famiglia degli estrogeni ed è l'ormone più presente all'interno dell'organismo. L'estradiolo previene lo sviluppo del cancro al seno, ma se i suoi valori sono troppo alti può provocare l'accumulo di grassi sia negli uomini che nelle donne.

o    Il progesterone è l'ormone principale durante la gravidanza; inoltre influisce sulla regolarità del ciclo mestruale; negli uomini invece dei valori normali di questo ormone influiscono soprattutto sul benessere della persona. Un basso livello di progesterone viene percepito in modo significativamente più distinto rispetto a un livello troppo alto, poiché quest'ultimo è meno frequente e causa minori problemi.

2. Quando si esegue il test degli ormoni femminili?

Consigliamo di eseguire le analisi degli ormoni sessuali (progesterone, estradiolo e testosterone) a tutte le donne sia in età fertile che prima/durante la menopausa. Una scoperta tempestiva di eventuali squilibri ormonali può influire in modo positivo sull'apparato genitale e mitigare i sintomi della menopausa.


3. Come si effettua il test ormonale?  Il test degli ormoni femminili si effettua analizzando dei campioni di saliva.

4. Sintomi che evidenziano un malfunzionamento degli ormoni femminili:

 - Sterilità
 - Vampate di calore
 - Eccesso di peso
 - Disturbi del sonno
 - Libido bassa
 - Oscillazione del tono dell'umore
 - Sindrome da burnout
 - Disturbi della digestione …

5. Indicazioni per eseguire il test degli ormoni femminili:

Nel caso di utilizzo di creme ormonali si consiglia di lasciar passare almeno 36 ore tra l'ultima applicazione e il prelievo.
Per poter determinare con precisione i valori ormonali è necessario prelevare 3 campioni nel corso di 2 ore. Il primo campione può essere prelevato a qualsiasi ora della giornata. Alle donne con ciclo regolare i campioni devono essere prelevati durante la fase lutea (20-23- giorno, in caso di ciclo di 28 giorni). Il primo giorno corrisponde all'inizio del ciclo (cioè quando ha inizio il sanguinamento). Le donne che non presentano ciclo o hanno un ciclo irregolare possono prelevare i campioni di saliva in qualsiasi momento.

6. Cosa comprende il test?

Analisi degli ormoni estradiolo, testosterone e progesterone.